mercoledì 15 aprile 2015

Zalouk marocchino

4 melanzane 
Uno spicchio di aglio
Mezzo cucchiaino di curcuma
Un pizzico di cumino
Mezzo cucchiaino di paprika 
Prezzemolo tritato q.b.
Sale
Olio di oliva

Ho tagliato le melanzane a pezzetti, dopo averle salate e condite con un po' di olio evo le ho cotte in forno.
Quando erano diventate morbide le ho frullate e mescolate alle spezie e aggiunto ancora un filo di olio evo.Servite infine con pane arabo.

Ottime come aperitivo :-) 




sabato 21 marzo 2015

Muffin al cacao senza farina e senza grassi #2

Questa volta ho voluto provare a fare questi muffin con delle variazioni, è il risultato mi è piaciuto molto perché sono ancora più buoni morbidi e belli gonfi! :-)

Ho usato la ricotta al posto dello yogurt greco, i fiocchi di avena al posto della crusca, e aggiunto all'essenza di vaniglia anche quella di mandorla!

Dosi per cinque muffin 

1 uovo
2 cucchiai colmi di fiocchi di avena 
2 cucchiai colmi di maizena
1 cucchiaio colmo di cacao amaro
2 cucchiai di zucchero
4cucchiai colmi di ricotta
Essenza di vaniglia
Essenza di mandorla
Un cucchiaino di lievito per dolci

Frullare bene il tutto, io ho usato frullatore a immersione, poi versare nei pirottini.
Infornare a 200 gradi per 30-40minuti



martedì 17 marzo 2015

Muffin al cioccolato e yogurt greco senza farina e senza grassi

Dosi per 5 muffin

2 cucchiai di amido di mais
2 cucchiai di crusca di avena
1 uovo bio e all a terra
1cucchiaio di cacao in polvere
Un vasetto di yogurt greco senza grassi bianco
Essenza di vaniglia
2 cucchiai di zucchero
Mezzo cucchiaino di lievito per dolci

Mettere tutti gli ingredienti in un frullatore e frullare.
Versare il composto nei pirottini per muffin e infornare a 200 gradi per 30minuti.

lunedì 16 marzo 2015

Poesia di una donna della tribù Oriah, Indiani d'America.

foto dal web


Poesia attribuita a una donna della tribù Oriah, vissuta alla fine dell'800 : 
"Non mi interessa cosa fai per vivere, voglio sapere per cosa sospiri
e se rischi il tutto per trovare i sogni del tuo cuore.
Non mi interessa quanti anni hai, voglio sapere se ancora vuoi rischiare
di sembrare stupido per l'amore, per i sogni, per l'avventura di essere vivo.
Non voglio sapere che pianeti minacciano la tua luna, voglio sapere se hai toccato
il centro del tuo dolore, se sei rimasto aperto dopo i tradimenti della vita
o se ti sei rinchiuso per paura del dolore futuro.
Voglio sapere se puoi sederti con il dolore, il mio o il tuo;
se puoi ballare pazzamente e lasciare l'estasi riempirti fino
alla punta delle dita senza prevenirti di cautela, di essere realisti,
o di ricordarci le limitazioni degli esseri umani.
Non voglio sapere se la storia che mi stai raccontando sia vera.
Voglio sapere se sei capace di deludere un altro per essere autentico a te stesso,
se puoi subire l'accusa di un tradimento e non tradire la tua anima.
Voglio sapere se sei fedele e quindi hai fiducia.
Voglio sapere se sai vedere la bellezza anche quando non è bella tutti i giorni.
Se sei capace di far sorgere la tua vita con la tua sola presenza.
Voglio sapere se puoi vivere con il fracasso, tuo o mio e continuare a gridare
all'argento di una luna piena: SI!
Non mi interessa sapere dove abiti o quanti soldi hai,
mi interessa se ti puoi alzare dopo una notte di dolore, triste o spaccato in due,
e fare quel che si deve fare per i bambini.
Non mi interessa chi sei, o come hai fatto per arrivare qui,
voglio sapere se sapresti restare in mezzo al fuoco con me e non retrocedere.
Non voglio sapere cosa hai studiato, o con chi o dove,
voglio sapere cosa ti sostiene dentro, quando tutto il resto non l'ha fatto.
Voglio sapere se sai stare da solo con te stesso,
e se veramente ti piace la compagnia che hai , nei momenti vuoti".

martedì 24 febbraio 2015

Muffin salati di tonno e cannellini proteici e senza glutine



Dosi per 8 muffin

250g di cannellini lessati
2 uova bio e all. a terra
2 cucchiai di maizena
2 cucchiai di farina di grano saraceno
160g tonno sgocciolato
prezzemolo tritato q.b.
mezzo cucchiaino di bicarbonato
un pizzico di cumino (facoltativo)
pepe nero
sale

Versare tutti gli ingredienti in un frullatore e frullare tutto per ottenere una crema densa.
Versare nei pirottini e infornare a 200 gradi per mezz'ora.





domenica 22 febbraio 2015

Budino alla vaniglia

Mezzo litro di latte vegetale alla vaniglia o vaccino
2 uova intere bio e all. a terra
2 cucchiai di maizena
2 cucchiai di stevia o zucchero
Essenza di vaniglia

Cannella e noce moscata per decorare (facoltativo)

,



Sbattere le uova con lo zucchero l'amido e la vaniglia.
aggiungere il latte e mettere sul fuoco, portare a ebollizione continuando a mescolare.
Versare nelle coppette e lasciare raffreddare.

mercoledì 11 febbraio 2015

Emergency IMMIGRAZIONE: BASTA MORTI, CHIEDIAMO UN CAMBIO DI ROTTA PER UN MARE MEDITERRANEO SICURO

 
 

Contenuto della pagina

IMMIGRAZIONE: BASTA MORTI, CHIEDIAMO UN CAMBIO DI ROTTA PER UN MARE MEDITERRANEO SICURO

 
L'ennesima tragedia del mare avvenuta al largo di Lampedusa ha nuovamente confermato l'inadeguatezza dell'operazione Triton nella gestione dei flussi migratori e della sua efficacia nel portare soccorso ai migranti in mare.
 
Le Ong Aibi, Amnesty International Italia, Caritas Italiana, Centro Astalli, Emergency, Fondazione Migrantes, Intersos, Save the Children e Terre des Hommes chiedono al Governo italiano e all'Unione europea un reale cambio di rotta nelle politiche sull'immigrazione. Occorre aprire immediatamente canali sicuri e legali d'accesso in Europa, unica soluzione coerente per evitare ulteriori perdite di vite in mare, che consentirebbe di gestire un fenomeno ormai stabile e probabilmente in aumento. Contemporaneamente, le organizzazioni chiedono all'Italia e all'Unione Europea di rafforzare le operazioni di ricerca e soccorso in mare e di avviare politiche per garantire la protezione e la tutela dei diritti umani di rifugiati, migranti e richiedenti asilo, che attraversano il Mediterraneo.
 
Non è più tempo di affrontare il fenomeno dei flussi migratori di persone in fuga da guerre, persecuzioni e povertà con modalità così poco responsabili e strutturate. L'Operazione Mare Nostrum ha ampiamente dimostrato che l'Europa può affrontare meglio questo problema, non con politiche di chiusura delle frontiere, ma dando priorità alla ricerca e al salvataggio in mare, aumentando i canali legali e sicuri di accesso, nonché adottando una politica e prassi comuni in materia di immigrazione e asilo. Ciò richiede un impegno condiviso a livello europeo che preveda il dispiegamento congiunto di mezzi e risorse, utili a salvare vite umane e non solo a pattugliare le nostre coste.
 
Anche la tutela della sicurezza del nostro continente passa ormai prima di tutto dalla salvaguardia dei diritti umani di migranti, rifugiati e richiedenti asilo, tanto più quando le persone in movimento provengono da Paesi in cui avvengono violazioni massicce dei diritti umani e che sono, quindi, automaticamente riconosciuti come aventi diritto alla protezione internazionale.
 
(10 febbraio 2015)

http://www.emergency.it/comunicati-stampa/immigrazione-basta-morti-chiediamo-un-cambio-di-rotta-per-un-mare-mediterraneo-sicuro.html