mercoledì 17 dicembre 2014

Cioccolata calda alla cannella Vegan



Una merenda dolce calda e speziata :-)



500ml latte di soya naturale o alla vaniglia
essenza di vaniglia
1 cucchiaio di cannella in polvere
2 cucchiai colmi di amido o fecola
1 cucchiaio di olio evo
3 cucchiai di cacao amaro
5 cucchiai di zucchero

Versare gli ingredienti secchi, aggiungere l'olio e pian piano il latte poi amalgamare il tutto.
Cuocere a fuoco lento continuando a mescolare finchè diventa densa.



lunedì 15 dicembre 2014

Letture: SEGNI SINCRONICITà E COINCIDENZE

Su questo argomento, che da sempre suscita in me molta curiosità, ho letto due saggi molto interessanti.
Uno dello psicoterapeuta Robert H. Hopcke, intitolato Nulla succede per caso


Come spiegare e interpretare eventi casuali in grado di cambiare la nostra vita, spesso in meglio.
Quelli che Jung chiamava eventi sincronistici...

Quasi fossimo personaggi di un intreccio, incontriamo spesso la persona o le persone che dobbiamo incontrare. In momenti di crisi o di grande apertura entra in scena per caso un personaggio che diventa per noi una delle figure principali nella storia della nostra esistenza: un coniuge, il nostro migliore amico, l’amore della nostra vita. In altri momenti, quando siamo soddisfatti di noi e della nostra esistenza, si manifestano dei legami che, quasi si trattasse di una forza della natura, sembravano destinati a emergere. In altri momenti ancora, quando per paura o per egoismo ci estraniamo dal mondo, gli eventi sincronistici attivano rapporti che ci circondano con insistenza, ossessivamente, l’impossibilità di ignorare del tutto i nostri legami con gli altri. Quando si verificano eventi simili percepiamo più profondamente la storia che stiamo vivendo, la storia che dice: tu non sei solo.
Nulla Succede per Caso, Robert Hopke



L'altro saggio è di Gian Marco Bragadin che basandosi sulle sue esperienze di vita e dopo tanti anni di studio su segni e coincidenze ha scritto vari libri sull'argomento. 
Quello che mi è piaciuto di più è stato:
Il linguaggio segreto dei Segni e delle Coincidenze
Completo di spiegazioni ,citazioni interessanti, esempi e anche di un dizionarietto per interpretare i vari segni
che appaiono nel quotidiano a tutti noi, ma che spesso causa fretta, stress, troppa razionalità e disattenzione non cogliamo.
E invece giungono a noi per indicarci la strada migliore da seguire.







domenica 7 dicembre 2014

Leggere: Un regalo diverso

Oggi vorrei consigliarvi un libro per bambini che a noi è piaciuto molto :-)




UN REGALO DIVERSO di Marta Azcona e Rosa Osuna, edito da Kalandraka, racconta di due amici Marcel e Tristan.
E' il compleanno di Marcel, Tristan gli porta come regalo un pezzo di stoffa avanzato dalle sue tende...
All'inizio Marcel non è contento del regalo avrebbe preferito una trottola ma dopo aver sperimentato tanti modi diversi per utilizzare il ritaglio... un cappello, un mantello, un paracadute, la vela per una barca...e tutto quello che la fantasia può suggerire... ringrazia l'amico per quel regalo speciale!

qui potete sfogliarlo...


mercoledì 3 dicembre 2014

Letture di Natale per bambini


Quando arriva il Natale? È: quello che continua a chiedere il tenero coniglietto Pon Pon. Tra poco! Si sente ripetere. Intanto, ci sono i regali da preparare, gli addobbi da attaccare, i biscotti da infornare.... 
Ai miei figli è piaciuto molto, soprattutto per le simpatiche tasche dentro cui infilare la mano e cercare l'oggetto natalizio!
Adatto per bambini dai 3 anni


2014 ed abracadabra


Babbo Natale è stanco del suo lavoro, di portare regali a destra e a sinistra, 
decide allora di provare altre professioni:
muratore, pasticcere, astronauta, chitarrista... per capire che il suo in realtà è il lavoro più bello del mondo.
Divertente vedere Babbo in panni diversi! :-)
per bambini dai 3 anni.
ed. emme 2006





Letture per bambini :-)

Questi sono alcuni libri che io e i miei figli abbiamo letto e riletto ultimamente e che ci sono piaciuti molto, li abbiamo trovati tutti in biblioteca.
Tematiche delicati come la solitudine, la paura e la tristezza, affrontate attraverso storie dolci e fantasiose e illustrazioni bellissime e magiche.

CUORE DI SARTO DI TXABI ARNAL ed.Logos

Un sarto è stanco e insoddisfatto della sua vita a palazzo, sente un vuoto nel petto e allora decide di colmarlo partendo per un lungo viaggio intorno al mondo. Scopre però che il mondo che lo attende non è tutto rose e fiori, ci sono guerre, carestie, calamità naturali, ma lui saprà aiutare tutti grazie alla magia dei suoi attrezzi: forbici,ago e filo.





IL PICCOLO CREATORE DI ANNETTE SWOBODA
ed.il castoro 

Nel mondo del piccolo creatore tutto è bellissimo ma troppo tranquillo, bisogna farsi venire un'idea. Ecco, quello che manca sono gli animali! Il piccolo creatore si mette al lavoro: animali grossi e animali piccoli, animali gialli e animali rossi, animali che volano e animali che nuotano tutti prendono vita. 



TUTTA SUA MADRE
di Roddy Doyle ed.Salani

Siobhán non ha più la sua mamma, si ricorda tante cose di lei, momenti passati insieme ma sta dimenticando il suo viso. Avviene però un incontro magico, in un parco una signora si siede sull'erba accanto a Siobhán e le suggerisce di guardarsi bene allo specchio per ricordare il volto della mamma...Una storia delicata e dolce. Il primo libro illustrato di Roddy Doyle.


CANE NERO 
DI LEVI PINFOLD ed. terre di mezzo

Quando un enorme cane nero si presenta fuori dalla casa degli Hope, tutti scappano impauriti. Tranne Small, la più piccola della famiglia, che riesce a portare l’animale alle giuste dimensioni, dimostrando a tutti che la paura, se sai come prenderla, non è poi così tremenda. 














martedì 25 novembre 2014

Libri: Giornata internazionale contro la violenza sulle Donne

Alcune letture per approfondire, riflettere e non fare mai finta di niente ma continuare a lottare.
Le riporto qui oggi, giornata internazionale contro la Violenza sulle Donne in ogni parte del mondo, compreso nel nostro Paese.
Avete altri libri, sull'argomento, da consigliarmi?
Grazie :-)




Mai più! fermiamo la violenza sulle donne 
di Amnesty international, EGA 2004
La violenza sulle donne è la più vergognosa violazione dei diritti umani dei nostri tempi. In ogni parte del mondo, le donne continuano a subire una silenziosa discriminazione, da parte dello Stato, della comunità di appartenenza e anche della propria famiglia, che nega loro di essere uguali agli uomini in tutti gli aspetti del vivere quotidiano. Tutto questo accade in tempo di guerra come in tempo di pace, sui campi di battaglia come tra le mura domestiche. 
Questo rapporto, con cui Amnesty International lancia la sua campagna biennale "Mai più violenza sulle donne", presenta un quadro aggiornatissimo delle violenze perpetrate contro le donne analizzando, in particolare, la relazione tra violenza e povertà, discriminazione e militarizzazione e indicando possibili strade percorribili per incidere in modo significativo sulla comunità internazionale e sui governi locali. 


Malamore 
di Concita De Gregorio

La violenza sulle donne, in questi ultimi anni, è diventata una delle grandi emergenze sociali del nostro paese e non solo. Leggiamo sempre più spesso di donne maltrattate, sentiamo storie di violenza e di abusi e ci domandiamo cosa sia necessario fare per fermare quello che appare come un preoccupante segnale di degenerazione della vita nelle nostre città. Eppure, a ben vedere i dati sull'argomento, si tratta di un fenomeno che riguarda più la vita domestica che non le nostre strade, le nostre piazze o altri luoghi pubblici. Si tratta di una violenza che spesso si consuma tra persone che si conoscono, magari da lungo tempo, tra coppie consolidate, tra marito e moglie. Relazioni violente, che durano nel tempo, a cui, volendo, si potrebbe spesso anche sfuggire. Una volontà che però non trova mai la forza di diventare davvero decisione. 



Mai nate, perchè il mondo ha perso 100 milioni di donne.
 di Anna Meldolesi, ed.Mondadori

Venti anni fa Amartya Sen calcolava in 100 milioni il numero delle bambine scomparse nel mondo a causa di negligenza, infanticidi, aborti sesso-specifici. E' un fatto innegabile che tutti noi abbiamo prestato a questo dramma ben poca attenzione. L'autrice cerca di capire il perché di questa distrazione, di ricostruire l'intreccio tra fattori sociali e culturali, politici ed economici che ha portato al genocidio di genere, di capire se il fenomeno è rimasto confinato a Cina e India o rischia di contagiare altre regioni. 

Il sesso inutile. Viaggio intorno alla donna. 
di Oriana Fallaci, ed.Bur 
"Le donne non sono una fauna speciale e non capisco per quale ragione esse debbano costituire, specialmente sui giornali, un argomento a parte: come lo sport, la politica e il bollettino meteorologico." 



Con il sari rosa 
di Sampat Pal, ed.Piemme

Un giorno, quando Sampat è ancora piccola e ha i piedi a mollo in una risaia, vede passare un gruppo di bambini. Ordinati e puliti, non sono certo diretti al lavoro nei campi. Vanno a scuola, le dice qualcuno. Sampat non sa bene cosa sia la scuola, ma sa che solo i ricchi ci vanno. Sampat appartiene a una delle caste più basse dell'India, è quasi un'intoccabile, e vive in un misero villaggio dell'Uttar Pradesh. Il suo destino sembra segnato. Ma lei è una bambina sveglia e quel giorno decide di andare a scuola con gli altri. Nulla può però contro le millenarie tradizioni del suo paese. A dodici anni viene data in sposa a un uomo più vecchio. Da quel momento la consuetudine vuole che lei sia silenziosa e si sottometta al marito, alla suocera e ai soprusi di chiunque appartenga a una casta più elevata. Sampat però non sopporta le prevaricazioni e non accetta di essere considerata inferiore a nessuno. Quando la suocera la caccia di casa perché non ha accettato di subire in silenzio l'ennesima angheria, Sampat si mette a cucire abiti che poi vende, rendendosi indipendente. In poco tempo diventa la paladina degli oppressi, soprattutto delle donne. Che in migliaia, da tutta l'India, si uniscono a lei per dare il via a una rivoluzione rosa, dal colore del sari che hanno scelto come divisa. Un'onda rosa che fa paura a chi non vuole che le cose cambino.


Mille sorelle
di lisa J. Shannon ed. Piemme
Un giorno come tanti, nel salotto della bella casa in stile Victoria, dalla tv una realtà sconvolgente irrompe nella vita di Lisa. Un servizio sul Congo, dove nell'ignoranza mondiale si è consumata una guerra civile da quattro milioni di morti. La tv sciorina i numeri impressionanti di una tragedia nella tragedia, quella delle donne congolesi violentate e che fanno di quel paese il posto peggiore al mondo dove essere donna. Il servizio si conclude con un appello delle vittime: "Non dimenticateci". Avrebbe potuto fermarsi lì, Lisa. Indignarsi, turbarsi, e poi lasciarsi distrarre dalla vita di ogni giorno. In fin dei conti che differenza può fare il contributo di una persona sola? Invece accetta l'invito e comincia con l'organizzare corse di beneficenza per raccogliere fondi. Ma è quando finalmente arriva in Congo che la sua vita cambia per sempre. Conosce Wendolyn, rimasta incinta dopo una violenza, Therese, a cui hanno ucciso dieci figli e che per rimozione non ne parla da così tanto tempo da non ricordarsi più nemmeno i loro nomi. Generose, che ha attraversato un inferno indicibile, ma che accoglie bambini orfani pur non avendo niente nemmeno per sé. E come lei tante altre. Il contrasto tra il passato doloroso di ognuna di queste donne e la loro perseveranza, il coraggio, la generosità e la fiducia nella vita colpisce Lisa nel profondo, e la spinge a dedicarsi a tempo pieno alla sua nuova missione.


La donna che sbatteva nelle porte
di Roddy Doyle ed. Guanda
Paula Spencer, una giovane donna irlandese, è la voce narrante e la protagonista di questo drammatico e intenso romanzo. Non è stato facile, per lei, crescere e diventare donna in una Dublino popolata da un'umanità cordiale ma anche turbolenta e rissosa. Poi, improvviso, l'eccitante incontro con Charles. All'inizio è l'amore, l'aspettativa romantica; ma a poco a poco s'innesca una spirale di violenza che arriverà sino alla brutalità e porterà Paula a conoscere l'odio cui può giungere un uomo e la disperata volontà di rivalsa cui può giungere una donna.

Trame tratte da ibs.it.












Stop alla violenza sulle Donne: Impegno, coraggio e cura...

Ribloggato da lunanuvola.wordpress.com

Impegno, coraggio e cura

by lunanuvola
(i brani sono tratti da: "Violence against women is a barrier to the effective exercise of all human rights", di Rashida Manjoo, Special Rapporteur delle Nazioni Unite sulla violenza contro donne e bambine, 10 novembre 2014, trad. Maria G. Di Rienzo.)
La violenza contro donne e bambine è una violazione pervasiva e diffusa di cui fanno esperienza le donne in tutto il mondo. Ha raggiunto proporzioni epidemiche in alcune zone e nessun paese sta avendo successo nell'eliminare questa violazione dei diritti umani. Un recente rapporto dell'Organizzazione Mondiale per la Sanità indica la violenza contro le donne come la causa principale di morte e disabilità per le donne stesse.
Persiste una cultura dell'impunità che contribuisce all'impossibilità di raggiungere lo scopo di una vita priva di violenza per donne e bambine.
red shoes
Un cambiamento trasformativo richiede uno spostamento nel modo in cui si pensa alla "norma" e richiede impegno, coraggio ed un'etica della cura che superi gli interessi di parte e le posizioni trincerate, e richiede anche una sfida allo status quo, inclusa la sfida a quegli stessi argomenti che furono usati vent'anni fa per evitare di affrontare il divario normativo nel diritto internazionale sulla violenza contro le donne.
(A questo servono le "vuote ricorrenze", gli "inutili giorni di questo e quello", "la solita solfa sulle donne", o signori disturbati dal 25 novembre: a ricordarvi che le cose come sono non sono le cose come dovrebbero essere. Maria G. Di Rienzo.)