lunedì 16 marzo 2015

Poesia di una donna della tribù Oriah, Indiani d'America.

foto dal web


Poesia attribuita a una donna della tribù Oriah, vissuta alla fine dell'800 : 
"Non mi interessa cosa fai per vivere, voglio sapere per cosa sospiri
e se rischi il tutto per trovare i sogni del tuo cuore.
Non mi interessa quanti anni hai, voglio sapere se ancora vuoi rischiare
di sembrare stupido per l'amore, per i sogni, per l'avventura di essere vivo.
Non voglio sapere che pianeti minacciano la tua luna, voglio sapere se hai toccato
il centro del tuo dolore, se sei rimasto aperto dopo i tradimenti della vita
o se ti sei rinchiuso per paura del dolore futuro.
Voglio sapere se puoi sederti con il dolore, il mio o il tuo;
se puoi ballare pazzamente e lasciare l'estasi riempirti fino
alla punta delle dita senza prevenirti di cautela, di essere realisti,
o di ricordarci le limitazioni degli esseri umani.
Non voglio sapere se la storia che mi stai raccontando sia vera.
Voglio sapere se sei capace di deludere un altro per essere autentico a te stesso,
se puoi subire l'accusa di un tradimento e non tradire la tua anima.
Voglio sapere se sei fedele e quindi hai fiducia.
Voglio sapere se sai vedere la bellezza anche quando non è bella tutti i giorni.
Se sei capace di far sorgere la tua vita con la tua sola presenza.
Voglio sapere se puoi vivere con il fracasso, tuo o mio e continuare a gridare
all'argento di una luna piena: SI!
Non mi interessa sapere dove abiti o quanti soldi hai,
mi interessa se ti puoi alzare dopo una notte di dolore, triste o spaccato in due,
e fare quel che si deve fare per i bambini.
Non mi interessa chi sei, o come hai fatto per arrivare qui,
voglio sapere se sapresti restare in mezzo al fuoco con me e non retrocedere.
Non voglio sapere cosa hai studiato, o con chi o dove,
voglio sapere cosa ti sostiene dentro, quando tutto il resto non l'ha fatto.
Voglio sapere se sai stare da solo con te stesso,
e se veramente ti piace la compagnia che hai , nei momenti vuoti".

6 commenti:

  1. Non ho parole.. per queste parole, davvero toccanti e profonde. La fine mi ricorda gli stessi pensieri del mio amato Seneca, quando a Lucilio diceva: 'oso affidarti a te stesso'. Grazie, per tutto quello che vuol dire <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Ely grazie a te! un forte abbraccio!

      Elimina
  2. ___ ░██████░_ ░██████░
    __░██▓░░▓██__██▓░░▓██░
    _░██▓░░░░▓███▓░░░░▓██░
    _░██▓░░░░░░█░░░░░▓██░
    __ ░██▓░░░░░░░░░▓██░
    ____░██▓███░░░███▓██░
    __ ░██▓░░▓██░██▓░░▓██░
    _░██▓░░░░▓███▓░░░░▓██░
    __ ░██▓░░░░░░░░░░░▓██░
    ____░██▓░░░░░░██░▓██░
    ______ ░██▓░░░░██▓██░
    ______ ███ _██▓███▌██▌
    ______███______████▐██▌
    _____████___████▐████▐██
    ___██████████▐████▐███▌
    __███████████████▐███▌
    █▐██████████████▐███
    ██████▐█████████
    ███████.............................★MaRiBeL★

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di questa condivisione, Vitto. Un abbraccio, cara.

      Elimina

Grazie per aver lasciato traccia del vostro passaggio! :-)